La storia

23/03/2019



Avevo da poco finito il Liceo Artistico e avevo preso la patente da tre giorni quando mi chiamarono per un colloquio in un prestigioso negozio di fiori nel centro di Massa... Il mio primo vero colloquio.

Iniziai il giorno dopo, con tutte le agitazioni e le insicurezze di chi si avviava a spiccare il suo primo volo,ma oltre a trovare nelle persone che mi circondavano nell'ambiente lavorativo una vera e propria famiglia, scoprii in me una forte passione verso quello che stavo facendo.

I fiori richiedono tanto, sono come i bambini, hanno bisogno di molte attenzioni se no si perdono.

Un negozio di fiori visto da fuori può sembrare un'attività di quelle facili, quelle incantate, quel commercio semplice,dove tutto é bello profumato e colorato. 

Ma dietro ogni bouquet acquistato ci sono persone che lo hanno preparato in base ai tempi, le temperature e le competenze tecniche.

Vi siete mai chiesti quando per le feste comandate,trovate un'infinità di composizioni;bouquet; mazzolini e piantine confezionati pronti alla vendita quando siano stati fatti?

Nella nottata precedente come fanno panettieri e pasticceri.

Non ci avevate pensato vero? Se fosse stato un prodotto alimentare  di produzione artigianale lo avreste acquistato non fresco? 

Ebbene si, nonostante l'impegno richiesto ho amato tantissimo questo mestiere per 12 anni (non ho ancora smesso!) finché lui non ha smesso di amare me. 

Dopo svariate vicissitudini, mi riscontrarono una fortissima allergia a tutto ciò che riguardava il mondo floreale e i medici mi misero davanti al bivio. 

Scelsi ovviamente la mia salute. 

Dopo un anno sabbatico nel quale non riuscivo a vedermi in nessun altro luogo di lavoro decisi di prendere il mio coraggio e buttarmi in quello che era da sempre il mio sogno nel cassetto. 

Gestivo una mia pagina Facebook  chiamata Made in Ily, (mi chiamo Ilaria e il gioco di parole viene da questo) dove illustravo i miei hobby, i miei lavori fatti a mano, i miei mobili shabbati e avevo riscontrato molto successo. 

Decisi di realizzarlo materialmente e lasciai questo nome. 

Nella mia zona sono l'unica nel mio genere e ho ovviamente integrato al fatto a mano, oggettistica d'arredo, da regalo e fiori artificiali, offrendo servirzi di allestimento per ogni occasione